Cannabis Legale, Cannabis Legale - Benessere

Sesso e Cannabis: un perfetto connubio nella vita di coppia

Studi scientifici hanno dimostrato che l’uso della cannabis all’interno della coppia migliora lo stile di vita. La marijuana aiuta a creare un ambiente distensivo e allontana lo stress della vita moderna rendendo la coppia più complice e meno aggressiva. Non sempre però le reazioni a tale uso sono uguali, anzi si è dimostrato che esistono profonde differenze tra uomo e donna.

Sin dai tempi più antichi gli uomini e le donne facevano uso di cannabis per vivacizzare la propria vita sessuale, prendevano medicine a base di cannabinoidi per riequilibrare disfunzioni sessuali, per aumentare la libido o semplicemente per rendere il sesso più piacevole. Se una volta tutto era dettato dall’esperienza diretta o dall’istinto, oggi invece molti studi ci spiegano per quale ragione la cannabis accresce l’interesse verso il sesso e perché esistono reazioni diverse tra l’uomo e la donna.

Una ricerca statunitense effettuata nel 2017, attraverso un campione di uomini e donne in età produttiva, ha rilevato che dopo un uso di cannabis si ha una frequenza sessuale maggiorata del 20% ed inoltre, più alto è il consumo di marijuana più cresce la ciclicità sessuale. Se da una parte si è scoperto un certo legame tra sesso e cannabis dall’altra però non sono state stabilite scientificamente le cause e gli effetti di tale connessione. Anche l’incremento della libido è sicuramente un altro elemento collegato al fumo d’erba.  La maggior eccitazione ed aumento di piacere durante il sesso hanno spinto, circa la metà dei campioni osservati, a definire la cannabis un elemento afrodisiaco. Nonostante non esista una comprovata ricerca su tale fenomeno, molti terapisti statunitensi hanno proposto ai propri pazienti come effetto terapeutico di far uso di marijuana prima di un rapporto sessuale. La spiegazione si trova certamente negli effetti che produce il THC che incoraggia la passione erotica e riduce ansie da prestazioni sia maschili che femminili. Anche il CBD dà il suo contributo, grazie a fattori rilassanti e distensivi, favorisce la creatività sessuale.  La reazione alla cannabis è assolutamente individuale, può dipendere da diverse variabili, dallo stato d’animo personale, dal dosaggio di assunzione di THC e CBD, o dall’assuefazione e familiarità che si ha verso questo prodotto. Per questo le risposte degli intervistati sulla relazione sesso e cannabis ha rivelato pareri contrastanti, dal miglioramento dei rapporti sessuali a effetti controproducenti o del tutto inefficaci. La marjuana può aumentare la libido ma allo stesso tempo può ridurre il piacere sessuale. Tutto dipende dal giusto dosaggio che ognuno di noi deve trovare, partendo da una soglia molto bassa e gradatamente aumentarne il livello secondo gli effetti desiderati. Un’altra interessante considerazione che emerge da uno studio apparso su Archives of Sexual Behavior è che l’uso di erba all’interno di una relazione sessuale fa meno male rispetto ad altre forme di stordimento come ad esempio l’alcool. Quest’ultimo di solito spinge l’accoppiamento con estranei o con persone che nel quotidiano non si piacciono, al contrario la marijuana tende ad aggregare, a far intraprendere relazioni con persone conosciute e confidenziali. Inoltre il sentimento di rimpianto che scatta dopo l’amplesso fra persone ubriache non si genera invece tra coloro che hanno fatto uso di cannabis. Come anche la sensazione di piacere è più forte ed intensa tra i fumatori di marijuana rispetto agli inebri che al contrario rimangono travolti da uno stato di annebbiamento ed a volte da comportamenti violenti. A tal proposito, un altro studio pubblicato su Psychology of Addictive Behaviors ha stabilito uno stretto rapporto tra l’uso di cannabis e la riduzione della violenza domestica. Un campione di 634 coppie analizzato per ben nove anni, ha dimostrato che l’utilizzo regolare della marijuana da parte della coppia porta a comportamenti più rilassanti privi di ansia e quindi sempre più lontani da atteggiamenti violenti o aggressivi sia dal punto di vista fisico che verbale.

Ma le reazioni all’interno di una coppia sono sempre uguali o le donne hanno risposte diverse rispetto agli uomini? Ebbene, secondo uno scritto pubblicato sulla rivista Frontiers in Behavioral Neuroscience, i comportamenti tra uomo e donna sono diversi e sono dovuti al potere degli ormoni sessuali del nostro sistema endocannabinoide. Tale sistema è costituito da recettori cannabinoidi che interagiscono con altre molecole del nostro corpo la cui struttura è similare ai composti che troviamo nella cannabis. Il livello degli ormoni ad esempio, come la dopamina e la serotonina che influenzano il sistema sessuale femminile, aumenta con l’attivazione di tali recettori di cannabinoidi. Gli estrogeni, i cosiddetti ormoni femminili prodotti dalle ovaie e preparatori della fecondazione, sembrano essere molto stimolati dalla cannabis e dagli effetti che essa produce. Da qui scatterebbe nelle donne un sesso più intenso e soddisfacente con un raddoppio degli orgasmi, ma a differenza degli uomini più soggette a dipendenze.

Constatato che l’abuso non è mai positivo ma l’equilibrio delle cose porta a risultati migliori, possiamo affermare che, al di là delle singole reazioni tra uomo e donna, la presenza di questo elemento nella vita di coppia può aprire nuovi orizzonti comportamentali ed un nuovo approccio relazionale per tutti noi.

About CanapaSmoking

Siamo due professionisti e vorremmo condividere con voi la nostra conoscenza su questa meravigliosa pianta la "Cannabis" e sul mondo dello "Svapo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *